Lo Spazioporto

I Discorsi

Quiz

Sondaggi

Timeline

About us

Link

Qual è il significato dei colori delle spade laser?

da Mar 6, 2024Lo Spazioporto Galattico

Salve a tutti, utilizzatori della Forza e non. Vi siete mai chiesti quale sia il significato nascosto e l’origine dei colori delle spade laser? Scopriamolo insieme! In fondo all’articolo troverete anche una piccola curiosità, che sono sicuro apprezzerete.

In origine Lucas voleva solo due colori: blu e rosso; blu per i buoni (Obi-Wan, Anakin, Luke in origine) e rosso per i cattivi (ogni Sith), ma, durante le riprese di Episodio VI si è verificato un piccolo problema: il blu della spada di Luke si confondeva con il cielo. E fu così che venne usato il colore verde.

Successivamente è stata data una spiegazione ad ognuno di questi tre colori in-lore. Il blu era per i Guardiani Jedi, una fazione di Jedi che rappresentano il coraggio, la rettitudine, l’audacia e la protezione; ottimi esempi sono Anakin Skywalker, Obi-Wan Kenobi (ha avuto 3 diverse spade tutte blu) e, in un primo momento, anche Luke e Ezra. I Guardiani sono molto abili nel combattimento e un po’ meno nella Forza.

Il verde, invece, era per i Consoli Jedi, una fazione rappresentante l’armonia, la cooperazione, lo spirito, la buona volontà e la saggezza; alcuni esempi sono Yoda, Luke Skywalker, Ezra Bridger e Qui-Gon Jinn. I Consoli sono più abili nello studio della Forza che nel combattimento bruto.

Con questo si può spiegare il perché alcuni personaggi cambiano colore della spada in momenti diversi della loro vita. I ruoli di Console e Guardiano non sono fissi. Per esempio, Ezra, inizia con una spada blu (nelle prime due stagioni di Rebels) ma maturando ne costruisce una seconda verde (ultime due stagioni) a simboleggiare la maturazione del personaggio che abbandona un ruolo fisico come quello del Guardiano per abbracciarne uno più spirituale come quello del Console, arrivando a combattere senza spada (come vediamo in Ahsoka).

Ultimo dei colori “originali” (introdotti nella Trilogia Originale) è il rosso tipico dei Sith, prodotto facendo “sanguinare” il cristallo Kyber, fonte del potere della spada. Se volete approfondire, vi consiglio questo articolo di Michele: Le spade rosse dei Sith.

Ma, come immagino saprete, ci sono altri colori delle spade, quali? Analizziamoli.

Partiamo dal viola, introdotto perché…era il colore preferito di Samuel L. Jackson (interprete di Mace Windu). Durante le riprese di Episodio II Lucas ha fatto scegliere ad ogni interprete (comparsa o meno) il colore della spada, fra blu e verde. Jackson ha chiesto se fosse possibile averne una viola, Lucas ha acconsentito. Ok, forse non è stato così semplice: se vi interessa approfondire il personaggio e come abbia fatto a convincere Lucas, vi consiglio questo simpaticissimo articolo di Mauro Cipriano.

Ma che spiegazione ha questa spada all’interno della lore? È molto interessante. Fondamentalmente rappresenta una sorta di “unione” fra il Lato Chiaro e Scuro della Forza (il viola, infatti, si ottiene mischiando rosso e blu). Attenzione, questo non significa che gli utilizzatori di spade viola siano Jedi Grigi (figura che non esiste), ma che tendono ad essere molto aggressivi e temerari. Mace Windu respinge costantemente il Lato Oscuro.

mace windu

Un altro colore molto usato è il giallo, usato principalmente dalle Sentinelle Jedi, questa fazione sta a metà fra Guardiani e Consoli, svolgono molti compiti, ma il più comune è quello di guardie del Tempio Jedi. Di solito le spade sono a doppia lama. La Sentinella più famosa, però, è conosciuta con un altro titolo: quello di Grande Inquisitore.

Ci sarebbe da parlare anche di una certa Rey, ma non lo farò, poiché appare in una trilogia che non mi sembra sia canonica…

Esiste anche un colore che, canonicamente, solo due personaggi hanno usato: il bianco, colore scelto solo da Ahsoka Tano e Orla Jaremi (Alta Repubblica). Il bianco si ottiene con un rituale opposto a quello di sanguinamento del cristallo ad opera dei Sith e porta il cristallo Kyber al massimo della potenza e lucentezza (il bianco è l’unione di tutti i colori, scientificamente parlando). Questo rituale è molto complicato e, come detto sopra, solo due personaggi ci sono riusciti.

Un colore molto raro, anche più del viola, è l’arancione. Canonicamente è solo di Cal Kestis, come incentivo al pre-ordine del gioco Fallen Order; ma si può dire che non conta, dato che la sua spada è personalizzabile dal giocatore con (quasi) tutti i colori possibili. Una menzione va anche alle spade arancioni-rosse di Baylan Skoll e Shin Haiti, viste per la prima volta nella serie Ahsoka. Nel Legends, invece, le spade arancioni erano dei Cavalieri Mandaloriani, un gruppo di utilizzatori della Forza che sabotavano attivamente la Vecchia Repubblica durante le Guerre Mandaloriane nella serie a fumetti Knigths Of The Old Repubblic.

A proposito delle Guerre Mandaloriane, è arrivato il momento di parlare del colore più raro in assoluto: il nero. Questo colore è così raro che solo un personaggio l’ha creato: Tarre Vizsla, l’unico Jedi Mandaloriano, allevato dai Jedi dopo la loro vittoria alle Guerre Mandaloriane. Tarre fu sia Cavaliere Jedi che Mand’alor (leader di Mandalore) e usava questa spada molto particolare di colore nero e l’elsa in beskar della migliore qualità. Dopo la morte di Tarre la sua spada venne conservata nel Tempio Jedi finché non venne rubata dai membri della Casa Vizsla e venne usata come simbolo di potere su Mandalore, ottenibile solo con il combattimento. Se volete approfondire la figura di Tarre Vizsla, vi consiglio questo articolo.

Ultima particolarità della spada di Tarre Vizsla è che è l’unica spada laser con un nome: Spada Oscura (o Darksaber). Tutte le altre no, perché? I Jedi vedono le loro spade come semplici strumenti, rimpiazzabili, proprio per la loro filosofia del distaccamento. Le spade sono oggetti che si possono rompere e sostituire; più di un personaggio ha usato più di una spada (Luke e Ezra due, Obi-Wan è arrivato a tre). La Spada Oscura, invece, non è solo un’arma, ma un vero e proprio simbolo.

Prima di lasciarvi vi racconto un’ultima curiosità. Nella versione desktop di Spotify, durante i brani di Star Wars, la barra della progressione del brano diventa una spada laser che si accende lentamente, ed è possibile decidere quale spada (e relativo colore) semplicemente cliccando su di essa. Le spade disponibili sono: Anakin (blu), Luke (verde), Darth Vader (rossa), Rey (gialla), Obi-Wan (blu), Mace Windu (viola) e Ahsoka (bianca). Insomma, una vera e propria chicca.

Siamo arrivati alla fine di questo articolo, qual è il vostro colore preferito?

Che la Forza sia con voi.


Fonte:

https://spada-laser.it/blogs/spada-laser/colori-spade-laser

Articoli Correlati